Corporate|News

|Jan 13, 2021

Intervista a Giovanni Ravina: la crescita di ENGIE EPS, il FamilyWorking e le nuove prospettive per il futuro

Giovanni Ravina (CIO, ENGIE EPS) ha preso parte a 120:21, l’evento live full digital organizzato venerdì 11 dicembre dalla community “Generation Warriors”. Nel corso dell’intervento si è parlato degli impatti del Covid-19 sul mondo del business e di come ENGIE EPS abbia saputo reagire in maniera proattiva e propositiva anche in questa situazione.

Un anno ricco di grandi successi e un contesto aziendale in continua crescita seppur in un momento storico difficile e complesso: questa è la fotografia del 2020 di ENGIE EPS presentata da Ravina.

“La capacità di chi fa innovazione è quella di trasformare i problemi in opportunità”

Il FamilyWorking, ha continuato Ravina, è stata la risposta organizzativa di ENGIE EPS alla nuova situazione, una soluzione che si è dimostrata all’altezza della sfida e che ha rappresentato un fattore abilitante della crescita dell’azienda nell’ultimo anno. Il FamilyWorking si configura come un approccio rivoluzionario al lavoro da remoto, ha spiegato Ravina, che fa dell’ufficio un diritto e non più un dovere, con l’azienda che mette a disposizione a casa dei collaboratori tutto quello di cui hanno bisogno per creare un home office sano: dalla sedia ergonomica, allo schermo HD fino ad una connessione Internet veloce, che ENGIE EPS rimborsa interamente.

Il FamilyWorking, ha sottolineato Ravina, non è una mera riorganizzazione del lavoro aziendale, ma una scelta etica, capace di contribuire a decongestionare mezzi pubblici e traffico veicolare, riducendo le possibilità di contagio – un aspetto centrale nella situazione sanitaria in cui ci troviamo – e aumentando la sostenibilità dell’intero modello di sviluppo.

“Per creare una crescita sostenibile è necessario bilanciare gli aspetti famigliari, la vita privata, con quella lavorativa”

Il 2020 ha avuto un impatto positivo sul settore dell’eMobility, accelerando un cambiamento che era già in atto. Quest’anno ha infatti rappresentato una discontinuità, ossia in linea generale un aspetto abilitante dell’innovazione, che ha permesso di chiarire definitivamente come nel post pandemia la strada da percorrere sia quella della mobilità elettrica. Inoltre, ha concluso Ravina, quest’anno ha avuto un’enorme ripercussione sul modo in cui guardiamo alla sostenibilità. La pandemia ci ha permesso di acquisire la consapevolezza di quel che può accadere quando viene a mancare l’equilibrio nell’ecosistema in cui viviamo.

ENGIE EPS sta lavorando attivamente su questo tema, infatti da anni è in prima linea nel guidare la transizione energetica, sviluppando le tecnologie necessarie a favorire l’utilizzo di energie rinnovabili e abilitare il passaggio alla mobilità elettrica.

Generation Warriors – 120:21

120:21 è il nome di una serie di eventi live e full digital organizzati da Generation Warriors, una community che fa della comunicazione intergenerazionale la sua missione principale. La terza puntata del format si è concentrata sugli effetti della pandemia all’interno dell’organizzazione aziendale, sulla risposta tecnologica delle aziende a questa situazione di difficoltà, e sulle lezioni che quest’anno difficile ci ha insegnato.